Cerca altre notizie di husky nel web:

About Me

La razza di cui sono profondamente innamorata

L’autrice del blog.
-Chi sei?
Mi presento come Taigra, ragazza tra i 20/30 anni. La mia identità è riservata.

-Perché hai deciso di non rivelare la tua identità?
Nel mondo della cinofilia in cui non sono mai stata attiva, ma un domani mi piacerebbe, ho riscontrato molti pregiudizi nei confronti dei “nuovi arrivati”. Vero è che la nostra generazione è rappresentata da certi individui prepotenti che pensano di essere più preparati di chi ha molti più anni di esperienza. Tuttavia c’è da considerare che moltissimi altri sono l’esatto opposto. Dunque capita il veterano che ti giudica alla prima occhiata, ma capita raramente un veterano che ti porge una mano o magari si chiede che attitudine hai, senza andare a inferire. Ebbene, oggi è ormai diventato quasi impossibile avere credibilità nel mondo della cinofilia, dunque preferisco rimanere anonima, nascondendo cosa io sia in realtà, cosa faccio e perché lo faccio. Almeno per il momento non mi va di dare spiegazioni e soprattutto dare la possibilità di essere pregiudicata.

-Che esperienza hai?
Per quel poco che posso dire, la mia esperienza con i cani dura da sei anni. Sono stati pochi ma molto intensi. Riguardano più la gestione di cucciolate che l’educazione. Fu l’incontro con l’husky a spingermi invece nella ricerca di informazioni su tutto ciò che riguarda il cane e il Siberian Husky. Oggi ho diversi esemplari di Siberian di cui alcuni simili altri puri. Ho avuto anche molti meticci. Ci tengo a precisare che non sono allevatrice e nonostante io abbia sia maschi che femmine, non li faccio accoppiare.

-Hai qualche titolo in merito?
No, tutto ciò che so l’ho trovato in internet. Sono un’autodidatta e spesso capisco più studiando sola che facendomi aiutare da qualcuno. Non è semplice trovare notizie attendibili e coerenti nel web, ma ho scoperto di avere una certa dote e pazienza nel scovare ciò che mi interessa. Per due anni ho passato al setaccio il web trovando notizie che vanno dall’origine dell’husky, alle linee di sangue più rilevanti, all’educazione del cane e il suo linguaggio. Dunque non ho nessun titolo ma la mia soddisfazione non sta dietro un foglio di carta, ma nello sguardo dei miei Husky che sanno di essere “capiti” da me.

-Perche il titolo del blog “alla ricerca del Siberian Husky”?
Una frase che fa subito pensare “ma è un cane straconosciuto!” e invece non lo è affatto. Moltissima gente continua a scambiare l’husky con il Malamute, molti non hanno mai visto un husky puro. I Siberian che molta gente vede in giro non sono altro che il frutto di una moda (occhi azzurri mantelli nero/bianco), cani atipici, con code inclinate nei peggiori dei modi, con pelo troppo corto o troppo lungo. Per non parlare del carattere schizzato, aggressivo, prepotente. Tutte queste caratteristiche hanno infangato il nome del Siberian Husky che viene quindi conosciuto come cattivo, mordace, fugace e stupido. Quando in realtà è un cane estremamente socievole e dolce, testardo sì ma c’è un perché, fugace sì ma per sfogo. Ecco perché si va “alla ricerca”, sì di quello tipico, puro, vero Husky. 

-La pubblicazione dei tuoi articoli è molto sporadica, come mai?
Ho tantissimi argomenti su cui scrivere, tanto per cominciare, ma ci sono giorni in cui mi va di parlare di questo e altri di quello. Così se capita il giorno in cui vorrei parlare di addestramento, ma mi manca una buona argomentazione, preferisco rinunciarci. A volte manca l’ispirazione, altre volte il tempo. Spesso non scrivo per diversi giorni e settimane, in genere questo accade perché sono fuori casa oppure perché sono impegnata a istruire me stessa continuando la mia frenetica ricerca nel web.

-Cosa pensi dei tuoi lettori? Ti capita di essere infastidita da qualcuno?
Penso che siano gente intelligente perché se approdano nel mio blog e per giunta ci restano vuol dire che vogliono imparare e cercare informazioni.
Infastidita no, per niente, anzi mi fa piacere aiutare fin tanto che mi è possibile. Spesso i lettori che mi contattano mi fanno anche capire quali sono le maggior lacune dandomi così l’ispirazione per alcuni articoli.

-Che progetti hai per il tuo blog?
Vorrei che fosse più completo possibile, ma ci vuole tempo e organizzazione. Tra le idee a cui sto lavorando è quello di inserire le origini dell’husky, di dedicare più spazio ai lettori e di approfondire le attività con i cani (come le nozioni sullo sleddog). Una cosa a cui invece preferisco rinunciare è l’attualità. Le news sul mondo dei cani sono riportati in molti siti e spesso alcune vengono fraintese dando via a inutili polemiche. Preferisco mantenermi sull’argomento principale.

-In futuro pensi di desiderare un collaboratore per il tuo blog?
Un nuovo autore che mi possa aiutare sicuramente sì, anzi se c’è qualcuno interessato mi contatti subito! Una nuova mano farà sicuramente comodo, spezzerebbe la monotonia e possibilmente introdurrebbe argomenti di cui io non mi sono occupata (o magari approfondendo anche quelli).

-A proposito di argomenti di cui non parli, perché no?
Spesso tralascio alcuni argomenti perché non mi sento abbastanza preparata per articolarli a modo mio. Non mi piace copiare articoli scritti da altri. Infatti quelli che pubblico io sono il risultato di nozioni apprese da molti articoli diversi che poi rielaboro e li scrivo a modo mio. Per certi argomenti come le malattie genetiche non è così facile fare questo lavoro bene. Poi ci sono quei argomenti che pongo in secondo piano d’importanza. Per il momento ho pubblicato molti articoli su allevatori, cagnari, educazione, standard. Sicuramente quando sentirò di averne parlato a sufficienza toccherò altre cose.

-Parliamo ancora di te. Come sei?
Animalista: sì e no. Sì perché il rispetto per gli animali è un dovere. No quando si pensa che far del bene a un animale sia lasciarlo allo stato libero (senza tutelarlo dai pericoli) o non educarlo affatto pensando che così rispettiamo la sua natura.

Allevatrice: sì e no. Sì perché “allevo” cani nel senso che mi prendo cura di loro. No perché non li faccio accoppiare e quindi non guadagno soldi.

Educatrice: no, ma è una strada che sto tenendo in forte considerazione.

Esperta: assolutamente no. Sapere qualcosa non significa che si sappia tutto. Penso che ho moltissimo da imparare così come sono sicura che qualche sciocchezza l’ho già scritta nel blog.

-Cosa pensi di questi argomenti?
Vivisezione: assolutamente contraria. La scienza ha ormai altri metodi e quelli che fanno uso della vivisezione sono dei vigliacchi, quelli che pensano “il fine giustifica i mezzi”. Ma non è così.

Pellicce: disgustose. Ho visto il famoso video di come vengono tolte le pellicce agli animali e tutt’oggi sono immagini così impresse nella mia mente che mi viene ancora la nausea. Una sofferenza così atroce che non oso immaginare perché Dio non ci ha ancora fatto fuori (scusate per il termine molto forte, ma chi ha visto quel video capirà bene cosa voglio dire).

Sleddog: uno sport che i Siberian Husky amano da impazzire. Se il Musher (conducente) è bravo e ha rispetto dei propri cani allora lo sleddog diventa la rappresentazione della vera anima del Siberian Husky, nonché la perfetta sintonia di uomo/cane finalmente insieme per raggiungere lo stesso scopo: il traguardo. Le gare di sleddog non mi hanno mai attirata, ma un giorno chissà che avrò l’occasione di fare questa bella esperienza.

L’abbandono dei cani: un cane viene abbandonato perché ha qualcosa di sbagliato. Bene, allora perché lo si è preso? Purtroppo se la gente imparasse a trovare il cane giusto, lasciando una buona volta da parte l’aspetto estetico, e si dedicasse alla sua educazione, sono sicura che non avranno alcun motivo per abbandonarlo. Per evitare l’abbandono le fasi sono semplici: l’allevatore dei cuccioli deve selezionare gli acquirenti e non dare il cane al primo che capita; l’acquirente deve preoccuparsi di prendere un cane adatto alla sua vita, non perché è bello; si deve impartire un’educazione al cane così che non faccia cose a noi sgradite.

Cani di razza o meticci: Qualcuno ha scritto “io non comprerei mai un cane perché l’amore non si conquista con i soldi” ecco a me questa frase non mi è piaciuta per niente. Il cane di razza non esiste per far vantare gente vanitosa! Il cane di razza esiste perché nasce per uno scopo (traino, guardia, compagnia, caccia, pastore). Se vuoi un cane che esegua bene il lavoro per cui è nato lo devi cercare tra i cani di razza. Se per esempio prendi un cane per la caccia, ma questo è meticcio e tu non sai che è incrociato con un cane da guardia, va a finire che tale cane di cacciare caccia sì, ma per se stesso (quindi si mangia la preda). Come ho detto sopra il cane deve essere scelto in base al suo futuro utilizzo e per essere sicuri che quel cane verrà così come ce lo aspettiamo, l’assicurazione è solo il cane di razza.
Per quanto riguarda il meticcio è il risultato di vari accoppiamenti di razze diverse. Sarebbe un mix a volte così pieno da non riconoscere più alcuna caratteristica. Sia chiaro io possiedo anche dei meticci! Quindi coloro che spendono i soldi non lo fanno per comprare l’amore di un cane o vantarsi del proprio cane, lo fanno per necessità, per avere una garanzia che quel cane deve essere così e così sarà.

Il prezzo dei cani di razza: assolutamente giustificato qualora dietro il cucciolo ci sia stata un’accurata selezione, una degna cura della fattrice e dei cuccioli, i vaccini e cure contro i vermi, gli esami per le malattie genetiche e la garanzia sulla sua purezza grazie al pedigree. Giustificato questo proprio perché c’è stato un grosso lavoro e quel prezzo alto indica un’alta qualità. Il prezzo alto perché il cane è di moda non lo tollero. Il prezzo alto per una qualità scarsa è assolutamente da evitare come la peste (anche perché si chiama truffa).

I cuccioli dell’est: una triste realtà, ma c’è da considerare che se questi traffici esistono oggi è perché qualcuno continua ad alimentare tale mercato. Chi? Noi, quando compriamo cuccioli al negozio, da persone estranee che scompaiono subito dopo, quando scambiamo il cucciolo con i soldi in mezzo la strada, quando siamo troppo rapiti dalla foto del cane da dimenticarci di condurre un’approfondita ricerca sul tizio che ce lo vuole vendere!

-Vuoi aggiungere altro?
Sì, sono logorroica! Quindi attenti quando mi fate certe domande che inizio e non la finisco più di parlare!

-I saluti?
Certo.
Ciao cari lettori. Buona lettura, buona ricerca, buon divertimento e soprattutto non esitate a contattarmi per qualsiasi cosa vi venga in mente!

P.S.
Vi ricordo che gli articoli presenti nel blog sono stati scritti da me. Nelle giornate no impiego parecchio tempo per articolare un post. Il lavoro si fa più duro se c’è presenza di termini specifici o qualche passaggio su cui non mi sento sicura.
Per tutti questi motivi vieto assolutamente di copiare i miei articoli, salvo per mia autorizzazione. Basta chiedere!

Taigra 12 marzo 2012

39 commenti:

  1. Ciao Taigra...ottima presentazione in stile intervista...praticamente hai detto tutto...continua così....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :D ho pensato che così fosse meno dispersivo :P

      Elimina
  2. Taigra grazie mille per il tuo blog ed il tempo che avrai impiegato per farlo, l'ho trovato utile e da quando l'ho scoperto faccio sempre un salto a leggerlo con piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te che lo segui :D

      Elimina
  3. Ciao Taigra! Fantastico sito, sono al secondo Siberian e rivivo, leggendo le tue parole, tutto ciò che è stato Iko e ciò che è Maya...mi manca l'esperienza del cucciolo, li ho presi entrambi in canile ed erano già adulti,ma nonostante i loro vissuti precedenti sono proprio come li descrivi...cani meravigliosi! Grazie, tornerò presto a visitarti!
    Chandra (io) e Maya (Iko da lassù!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chandra, grazie delle tue visite. Ricambio il saluto con tanto affetto sopratutto per Iko :)
      Che bella persona che sei, adottare due cani in canile. Anche io ne ho uno adottato da grande e credimi, è quello che mi più soddisfazioni, forse è perché è più difficile avere la sua approvazione per ciò che faccio ;) spero di risentirti anche se ultimamente aggiorno poco il blog :D

      Elimina
  4. Ciao Taigra..io ho preso di recente un husky tutto bianco..ma non sono del tutto convinto che é un vero husky.ma il pelo tra gli husky puó cambiare? O deve essere bello paffuto a tutti.perché il mio,che ha 5 mesi,nella testa ha un bel pelo peró nella schiena é schiacciato e non a tipo elettrico come sono molti husky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pelo potrebbe variare. C'è che ha meno sottopelo con l'effetto di pelo da guardia appiattito sul dorso, c'è chi invece ne ha così tanto che diventa pompato. Dipende molto da tanti fattori. Se vuoi un piccolo parere mandami una sua foto nell'email :)

      Elimina
    2. Ok..si volentieri,ti mando un po di foto cosi mi dai un giudizio sul cane.quale é la sua email? Perché non la trovo :)

      Elimina
  5. Ah ecco l'ho trovata..ora ti mando le foto a taigra.husky@Yahoo.it

    RispondiElimina
  6. Caspita, è ormai la una e ho passato mezza giornata girando allevamenti e mezza giornata leggendo tutti i tuoi interessantissimi post. Volevo farti i complimenti per le UTILISSIME informazioni che scrivi... inutile dire che la passione che hai passa attraverso a cio'che scrivi. Continuerò a leggere ed apprendere con molto piacere ed interesse. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :D ne sono felicissima! E chissà che non ho ripreso a lavorare con il blog...qualcosa bolle in pentola ;)

      Elimina
  7. Ciao Taigra,
    grazie infinite per il tuo lavoro. Il mio cucciolo di Siberian arriverà i primi di dicembre (ora è con la mamma e i fratellini) e da settimane ormai divoro tutto quello che di più utile trovo in rete per non essere impreparata quando lui entrerà a far parte della famiglia (non vedo l'ora!) =)
    Il tuo blog mi guida su moltissime informazioni e ne ho tratto dei consigli importanti.
    Un complimento particolare per l'articolo "Perchè non prendere un Siberian Husky", mi ha fatto morire dal ridere! =D
    Annalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Annalisa, sono felice che ti sia stata utile e che ti abbia fatto sorridere :D se desideri avere altre info puoi sempre mandarmi un'email :)
      Tanti auguri per la tua attesa (accidenti che lunga!)

      Elimina
  8. ciao taigra sono taro e ho due husky,il maschio 2 anni e la femmina 4 entrambi con pedigree.sono sempre vissuti insime ma senza mai ad arrivare a una cocciolata.il mio veterinario mi dice che la femmina ha un calore nascosto,puo complicare la cosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì potrebbe essere, chiedi al veterinario maggiori informazioni e vedi come si può fare :)

      Elimina
  9. ti ringrazio ugualmente x la tua disponibilità

    RispondiElimina
  10. Ciao Taigra, passo di qua solo per ringraziarti dei preziosissimi consigli che ho avuto modo di "piluccare" sul tuo blog e per dirti che scrivi divinamente! r.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Mi fa davvero piacere :)

      Elimina
  11. ciao taigra in molti dei tuoi articoli hai parlato di castrare il cane, ora volevo sapere se ci sono effetti collaterali come obesita' o cose del genere.
    inoltre ti ringrazio per tutto quello che fai per noi lettori ogni giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche effetto collaterale pare che ci sia, per esempio bisognerà regolare l'alimentazione. In questo caso ti suggerisco di rivolgerti al veterinario che ti saprà elencare il tutto e come comportarsi :)

      Elimina
    2. grazie della risposta, avevo sentito qualcosa del genere. quindi secondo te nel prendere 2 siberian husky non è affatto possibile prenderne 2 maschi... si azzufferebbero troppo?

      Elimina
  12. mmmh ora che ci penso bene potresti anche fare un bel libro suglli husky a volumi magari dove raccogli tutti i tuoi aricoli sono sicuro che sarebbe di aiuto a molta gente e he andrebbe a ruba tra gli appssionati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un'idea molto bella che sinceramente vorrei tenere in considerazione. Purtroppo quest'anno è stato un po' movimentato e per questo non ho neanche aggiornato il blog.. ma sono sempre presente :P magari un giorno mi deciderò davvero a fare questo pensierino a tutti voi!

      Elimina
    2. ;) XD sarei il primo a comprarlo XD ;)

      Elimina
  13. ... mi stupisco delle cose strane che di cono su yahoo... secondo te quello che dice "very86" qui:
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20100129062707AAQb6gh
    è vero?

    e poi guarda questa domanda che è stata posta di qua:
    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20110926122058AAQzbwW

    RispondiElimina
  14. Che un Husky faccia la guardia, se parliamo di husky puro al 100%, è impossibile. Ma da come lo descrive la ragazza a me sembra più possessione che guardia. Il che non è genetico, ma neanche bello.

    La domanda che inizia con "ho visto il film e lo vorrei uguale" fa già paura. Io penso che la vera risposta alla domanda: come diventare un ottimo padrone per il proprio cane?, sia questa:
    -Essere il suo capobranco. Colui che gli procura il cibo, lo protegge e gli vuole bene. Colui che sa giocare, ma senza esagerare, che sa dargli degli equilibri, una persona coerente, affidabile e anche autorevole. E' quasi come chiedersi come si fa a essere bravi genitori? Basta saper equilibrare l'amore con l'educazione, senza mai dimenticarsi di accudire i propri figli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io mi domando... ma come c**** si puo anche solo pensare di paragonare un cane a un film... a parer mio questa gente è quella che piena i canili.

      Elimina
    2. beh purtroppo i film iniziano una moda che risulta molto, molto dannosa. Non per niente l'Akita Inu è diventato così famoso che la maggior parte dei padroni non hanno capito che il loro non è un akita (perché hanno altezza ridicole) dato che il vero akita è molto alto.

      Elimina
    3. sei un mito taigra. io non avrei il coraggio di portare avanti un blog come questo... buona fortuna e sappi che sarò sempre lettore e sostenitore del blog

      Elimina
  15. ... taigra, scusa se ti rompo di nuovo ma ti volevo chiedere... un husky sarebbe veramente capace di piangere il suo padrone in questo modo nonostante la sua indipendenza?
    http://www.mondoinformazione.com/notizie-estero/il-cane-che-sta-commuovendo-il-mondo/104364/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, vedi un conto è essere indipendente, un conto è essere freddo. Tu ami i tuoi genitori e vuoi o no, un giorno diventerai indipendente, ma non per questo non gli vorrai bene. L'husky appunto è un cane intelligente, ma non è vero che non ti sta dietro o che non ti dimostri il suo affetto, anzi!

      Elimina
  16. ciao taigra,
    ...altra domanda, si può praticare lo sleddog con un solo husky?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi cominciare con il dog-bike :D
      Come per dire che non sono sicura che si possa fare. So che per cominciare, per imparare anche gli ordini al cane, molti iniziano dal dog-bike. Altri avendo solo un cane lo aggiungano a una muta. Cioè dovresti recarti da qualcuno che lo pratica e chiedere di far partecipare anche il tuo. Io direi che quella del dog-bike è migliore perché impara lui, impari tu e fate una cosa insieme. Fatti seguire da qualcuno esperto nel campo così farai tutto come si deve :)

      Elimina
  17. grazie delle risposte che mi dai e della pazienza che hai con me nonostante io abusi della tua paziena e conoscenza in tutti i modi XD non preoccuparti ti darò un periodo di tregua prima di riprendere a dare sogo alla mia curiositaà da far invidia a un husky ;)
    grazie ancora per la tua disponibilità nei miei confronti e per la tua pazienza... a prestoooooo!!!!!!! XD XD :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di niente, sei sempre il benvenuto :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Condividi: