Cerca altre notizie di husky nel web:

martedì 29 gennaio 2013

L'Alaskan Malamute

Baloo, Alaskan Malamute di Alessia
Alessia, l'autrice del blog "Il Blog di Baloo & Friends!", vive con due Alaskan Malamute. Da privata, come me, ha accettato di raccontare per voi l'Alaskan Malamute. Ricordate che l'Alaskan Malamute è una razza diversa dal Siberian Husky (entrambi riconosciuti ufficialmente), ma molto simili nell'aspetto e nel carattere. 


Chi vorrà orientarsi su una razza piuttosto che un'altra dovrà considerare solo due differenze essenziali che io al momento ho notato: la mole del Malamute decisamente più grande dell'Husky e il comportamento più dominante del Malamute rispetto gli altri cani, cosa che l'husky non possiede se non in alcuni maschi (in quanto in genere va d'accordo con tutti i cani).

Adesso lascio la parola ad Alessia e la ringrazio tantissimo per la collaborazione!

Alessia
Alskan che???
Alzi la mano il proprietario dell’ alskan malamute che passeggiando con il proprio amico a 4zampe non abbia ricevuto, almeno una volta, il commento del cinofilo della domenica: “ uhhhh guarda, un husky grasso”. Oppure “ohhh guarda un husky poco pregiato, non ha gli occhi azzurri”. Questo, in genere, capita quando si incontra un espertone di razze. A volte invece ti domandano “Bello il suo laschy, ma non è un po’ grasso?”.

Il proprietario di alaskan malamute, in genere, le prime volte a queste domande risponde con tentativi educativi: “No, guardi non si tratta di un siberian husky ma di un alaskan malmute. Un cane nordico da slitta che veniva usato per il traino pesante, con gli occhi marroni (non può averli azzurri), più massiccio del siberian husky”. L’espertone in genere resta un attimo spiazzato e poi: “lo dicevo io che non poteva essere un husky, eh sì è proprio un alaskan mammuth”. Dopo vari tentativi educativi il proprietario di alaskan malamute perde ogni speranza e all’avvicinarsi del cinoespertone di turno ascolta l’epiteto con cui viene etichettato il proprio cane, abbozza un sorriso di compatimento e, senza più rispondere, si allontana.

Quando invece il proprietario incontra qualcuno che conosce la razza (le volte sono rarissime) si illumina di immenso. Sfodera un sorriso da orecchio ad orecchio e si intrattiene raccontando vita morte e miracoli del proprio mal (noi proprietari di alaskan malmute li chiamiamo amichevolmente MAL).

Fatte queste premesse… Ma chi è dunque l’alaskan malmute?
Baloo Cucciolo
Facciamo che vi risparmio un copia incolla dello standard, anche perché potete trovarlo tranquillamente on line o sui siti degli allevatori di razza.

Facciamo che  “terra terra” vi racconto pro e contro di un alaskan malamute. Lo faccio come privato che ha deciso di portarsi a casa un cucciolo di questa razza. Non essendo un allevatore e avendo avuto solo 2 mal, metto le mani avanti dicendo che il mio è un quadro basato su quello che ho vissuto.

Ho avuto la fortuna di vedere il mio primo alaskan malamute contemporaneamente ad un siberian husky nei primi anni novanta e sono rimasta totalmente e perdutamente affascinata da questo cane. Un cane fiero, dall’aspetto lupino con uno sguardo che per me ha avuto sempre quello che definisco “il richiamo della natura”. Solo alcuni anni dopo quel primo incontro ho potuto coronare il sogno di un malamute.

Bello, strepitoso, magnifico sono gli aggettivi che mi vengono in mente per un cucciolo di due mesi. E’ davvero difficile non apprezzare il loro lato estetico. Ti verrebbe immediatamente voglia di coccolarlo e di portartelo a casa su due piedi! E invece sarebbe meglio rifletterci per bene;  contare fino a 10.000 e una volta terminato fare la stessa cosa anche a ritroso. Non per fare l’allarmista ma il malamute non è un cane adatto a tutti quindi sarebbe meglio non farsi trascinare dal colpo di fulmine del momento e documentarsi il più possibile sulla razza. 
Se per voi il massimo dell’attività fisica è portare fuori l’immondizia, sarebbe il caso di cambiare razza.

Se volete un amico che esegua come un soldatino i vostri ordini, orientatevi su un'altra razza.
Volete un cane da guardia abbaiatore. Cambiate razza. La sua mole può spaventare eventuali intrusi ma l’abbaio non è il suo forte e, salvo eccezioni, neppure la guardia.

Se volete un cane che perda poco pelo, cambiate razza. Il malamute, durante la muta (2 volte l’anno) perderà montagne di pelo. In genere io riempio 6 o 7 sacchetti di plastica a muta.

Se avete gatti dovreste educarlo fin da piccolo alla convivenza. Rispetterà gli abitanti a quattro zampe della casa ma, aihmè, sarà difficile educarlo al pacifismo con gatti estranei. A casa mia io non ho gatto ma ho un pollaio con le galline. I miei due malamute sono stati entrambi educati a non varcare la soglia del pollaio. Il problema si è posto nel momento in cui le galline sono uscite dal pollaio… in questo caso adios pennuti!
Baloo 3/5 Mesi
L’istinto predatorio di questa razza è molto sviluppato, per questa ragione molti allevatori consigliano di non lasciar mai libero in campagna o nei boschi il malamute una volta adulto. Potreste uscire in passeggiate e, dopo averlo liberato, restare a sgolarvi per ore intere nell’attesa che il vostro amico a 4zampe decida di tornare da voi. Per Tornare, torna… il problema è quanto tempo dovrete restare ad aspettarlo. Il mio attuale malamute è bravissimo ed ubbidiente nel richiamo, salvo quando ci sono nei paraggi possibili prede.

Se avete già altri cani e volete portarvi a casa un malamute fate molta attenzione. Il malamute, in genere, non va d’accordo con cani adulti dello stesso sesso. Perciò, se avete a casa un maschio sarebbe preferibile optare per una malamute femmina e viceversa. Esistono delle eccezioni ma servono solo a confermare questa regola. Quindi se avete altri abitanti pelosi, pensateci prima di portare a casa un mal.

Il malamute è un cane con una forte personalità, capace di prendere decisioni in maniera autonoma. Questa caratteristica aveva un valore importantissimo nelle terre in cui la razza ha avuto origine. Quando i musher ( gli uomini che guidavano le slitte) a causa delle condizioni meteorologiche avverse non riuscivano ad orientarsi, spettava al cane leader prendere decisioni sul percorso da fare. Tali decisioni facevano la differenza tra la vita e la morte del musher e del suo team.
Artù, 2 mesi
La forte personalità della razza e la capacità di prendere decisioni autonome, a volte viene fraintesa come cocciutaggine. In realtà il malamute è un grande pensatore ed osservatore e ha un’intelligenza vivissima; può imparare tantissime cose e molto in fretta. Solo che può ritenere inutile metterle in pratica se queste non hanno un’utilità! Andare a prendere la pallina 100 volte?! Magari, se proprio mi va e mi spieghi la ragione ci vado… altrimenti, caro padrone, alzati e cammina! Dei due malamute che ho avuto il primo, al lancio della pallina, mi guardava come se fossi una marziana. L’attuale malamute invece ama il riporto, lo ha sempre fatto fin da piccolo. E’ un eccezione, non è la regola!

E’ molto importante, proprio perché è un grande osservatore ed anche un ottimo critico, che cominciate ad educarlo fin da cucciolo a quelle che sono le regole che dovranno essere rispettate in famiglia. Non è con la forza che otterrete il rispetto ma piuttosto con la coerenza nel definire le regole. Questo vi tornerà utile soprattutto verso i 6-8 mesi quando il malamute adolescente comincerà a mettervi in discussione e proverà a sfidarvi.

E’ un cane che ama la famiglia e saprà farsi benvolere da tutti i componenti purché riesca a trovare il giusto ruolo nella stessa.

Da cucciolo e adolescente è scalmanato, irruente, scavatore di voragini e distruttore di giardini (dimenticate i prati all’inglese) ma una volta raggiunta la maturità passa volentieri molte ore a dormire. Questo però non significa che non abbia più voglia di giocare o lanciarsi in corse sfrenate. Ci sono dei momenti particolari in cui anche il malamute più calmo assume un sguardo strano, porta indietro le orecchie, si raccoglie e poi parte all’impazzata, sono i momenti di “malamute follia”… dopodiché il mal ritrova il suo contegno!
Baloo
Non sono esagerati nelle dimostrazioni di affetto anche se ,come sempre, ci sono le eccezioni. Nella maggior parte dei casi il loro sguardo è sempre sul padrone o su un membro della famiglia ma a distanza. Per esempio: vado in giardino e mi trovo con un malamute che si sdraia a pochi passi da me. Mi sposto da un’altra parte e lui arriva. Nel giardino o in casa è una presenza costante e silenziosa. Ama la compagnia e vuole far parte del branco famiglia. …stavo dimenticando che è anche un ottimo parlatore. Eh sì, abbaia poco ma è in grado di fare veri e propri discorsi e se poi non bastasse ulula! :)

La sua vera natura e tutta la sua voglia di vivere però le vedrete durante le escursioni. E’ nella natura che potrete assaporare e vivere la sua vera essenza. E’ il compagno ideale se amate la vita all’aria aperta e le lunghe camminate. Con un imbrago e una cintura da dog trekking potrete fare km e km. E’ instancabile. Una vera locomotiva del nord ma soprattutto un amico dal cuore grande!

9 commenti:

  1. è un blog utilissimo. adoro questa razza, infatti sto convincendo i miei a lasciarmi il permesso di andare a vedere un allevamento in quanto sono intenzionata ad avere una cucciola! all'inizio, non nego, che volevo un maschietto essendo più "massiccio" ma leggendo un tuo post ci ho rinunciato, optando per una cucciola essendo alle prime armi con i siberian husky! il suo nome sarà Kim molto probabilmente o Maya :D conosci l'allevamento a padova chiamato Baykal? è serio? e quello a vicenza chiamato Winningways? vorrei un tuo parere personale! visto che comunque ci vuole quasi un'ora per arrivarci a entrambi gli allevamenti, la cucciolotta posso tenerla in braccio facendole le coccole in modo da tranquilizzarla o è meglio in un traversino? se conosci allevamenti in veneto di Alaskan Malamute me li puoi scegnalare? mi scuso per tutte queste domande :) aspetto presto una tua risposta! :)

    p.s ho postato questa domanda anche su "condotta al guinzaglio, consigli"!! mi spiace, ma è molto importante per me sapere di questi allevamenti perchè sono originaria del veneto e avendo 17 anni non posso prendere la macchina e andare dove voglio io! ovviamente le spese sono a carico mio, a me serve solo il permesso dei miei e che mi accompagnino in viaggio!! sai più o meno il prezzo dei due allevamenti? conosci qualcuno che ne abbia fatto parte?? non so da dove sei ma spero che tu posso aiutarmi!! un' altra cosa: mia madre non vuole assolutamente animali in casa :( quindi la prima notte della cucciola a casa mia posso lasciarla nella sua cuccia in giardino recintato? o è meglio che per le prime notti metto la cuccia dentro un garage? ovviamente nella cuccia metterei una mia maglia a maniche corte in cotone e ovviamente anche una coperta morbida morbida!! ti prego rispondi a tutte le mie domande, grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo anche qui che per quanto riguarda gli allevamenti ne pariamo in privato tramite email :)
      Dai una lettura alla rubrica "arriva il cucciolo" dove ho scritto molte informazioni che ti possono essere utili. Ah e mentre che ci sono... Maya è un nome diffusissimo tra gli husky :)

      Elimina
  2. ho già letto "arriva il cucciolo", tutto molto interessante e utile! :) grazie mille!! :) ti mando un' e-mail appena possibile così parliamo degli allevamenti come hai detto te :)
    per il nome molto probabilmente sarà Kim ^^
    grazie mille Taigra!! :)

    RispondiElimina
  3. Che bell'articolo! Anche io ho un Alaskan Malamute e mi sono rivista in molti passaggi di questo scritto!
    Carolina
    www.mercurioalaskanmalamute.wordpress.com

    RispondiElimina
  4. Salve! Il malamute può stare in appartamento se portato fuori 3 o 4 volte al giorno? O meglio il siberian o nessuno dei due?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che entrambi stiano bene vicino i padroni e se educati fin dall'inizio, si adattano bene dovunque :)

      Elimina
  5. Ok grazie mille :) ma quali sono le differenze caratterial delle due razze?

    RispondiElimina
  6. Hanno molto in comune, il malamute sembra essere più esuberante di un husky e forse richiede ancor più capacità nel saperlo gestire. Le differenze sono comunque poche! Specie nell'aspetto, il Malamute pesa il doppio dell'husky e ha un pelo più lungo. E' un cane molto più forte, mentre l'husky più agile e resistente (da cui le dimensioni ridotte).

    RispondiElimina
  7. Ok grazie mille :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Condividi: