Cerca altre notizie di husky nel web:

venerdì 3 giugno 2011

Pedigree sinonimo di bellezza?

Siberian Husky soggettivamente bello, ma il pelo lungo è un difetto grave.
Presumo che tu sappia cosa sia un pedigree e cosa implica. Il fattore più rilevante è attestare l’originalità del cucciolo. Presumiamo adesso che il cucciolo sia effettivamente figlio dei cani indicati nel pedigree e che lo stesso sia reale e non contraffatto. Dunque ho un bel cane, penseresti. Invece no.

Non vorrei farti cadere dalla sedia, ma purtroppo esseri originali non significa esseri belli. Voglio affrontare questo discorso perché spesso molta gente vanta i loro cani (presi per puro scopo di vanità) senza sapere che quei cani non sono al massimo.

Chiariamo il concetto di bellezza nell’ambito cinofilo. Un cane bello, per noi gente mortale e ignorante, è quel cane che è bello e basta. Magari ha un bel musetto, magari ha occhi dolci o a seconda di ciò che ci piace. Quindi potrei avere un Siberian Husky con il pelo molto lungo e trovarlo bellissimo. Oppure un Siberian Husky che pesa 60kg (palesemente incrociato con il Malamute) e vederlo come il miglior Husky della città. Dunque cosa è per noi la bellezza? Su cosa si basa? Ovviamente sui gusti personali, puramente soggettivi.

Penserai a questo punto che per avere un titolo di bellezza basterà far piacere il tuo cane a qualcuno. Magari tre tizi vantano il tuo cane (saranno anche più ignoranti di te) e tu cominceresti a pensare che potrebbe vincere qualche titolo. Ma sarà davvero così semplice? Allora se il tuo cane ha uno sguardo aggressivo, ma dentro è un gran burlone significa che non potrai mai concludere nulla? Eh no, le cose stanno diversamente.

Allora, per non confondersi con pareri soggettivi e i gusti di ciascuno, esiste una cosa che stabilisce come deve essere il tuo cane. Questa “cosa” si chiama standard di razza (puoi leggere Come capire lo standard di razza). Lo standard stabilisce come deve essere esattamente il tuo cane. Che significa? Significa che se lo standard dice che la coda deve essere incurvata senza poggiare la fine sulla schiena o sul fianco, ma il tuo cane la tiene storta e l’appoggia sul fianco, vuol dire che il tuo cane ha un difetto e quindi non è perfetto e a questo punto nemmeno bello. 

Per bello intendiamo quindi TIPICO (somigliante allo standard) o ATIPICO (poco somigliante allo standard). Lo standard di razza è il metro con cui misuriamo le qualità del cane di una certa razza! Se bastasse il pedigree per avere un bel cane, allora non sarebbe stato creato lo standard. Se lo standard non servisse a nulla perché tanto tutti i cani sono tipici, basta che siano originali, allora non ci sarebbero le gare di bellezza!
Siberian Husky con il pelo corretto secondo lo standard
Lo standard serve proprio per individuare ogni razza e ogni loro caratteristica. Descrive non solo l’aspetto fisico, ma anche comportamentale. Elenca i difetti più diffusi (l’esempio della coda), quali sono tolleranti e quali difetti non si possono proprio accettare. In base allo standard si stabilisce se il tuo cane sia bello (con pochissimi difetti o quasi nulli) o non è bello (se i difetti sono molti e certuni palesi). Quindi se sia tipico o atipico.

Torniamo adesso al discorso del pedigree, che per l’appunto attesta l’originalità (e magari la salute) del cucciolo, ma non ci dona la certezza di avere anche un cane tipico. Esistono, infatti, molti cani con pedigree davvero atipici! 

Perché il pedigree non è sinonimo di bellezza? Perché anche i cani originali possiedono dei difetti, alcuni davvero gravi! Se questi cani con difetti più o meno evidenti vengono accoppiati, daranno vita a cuccioli con difetti. Se invece si applica una selezione, cioé non accoppiare cani atipici, ma solo quelli originali, tipici e in salute allora le probabilità di avere cuccioli altrettanto originali, tipici e in salute salgano. Infatti gli allevatori (seri) praticano la selezione! Molti altri accoppiano cani a caso.

Siberian Husky con la coda incurvata sul fianco: difetto grave
Chiariamo un concetto fondamentale: non esiste il cane perfetto! Anche dopo tantissimi anni di selezione non è possibile eliminare tutti i difetti. La genetica è una grande incognita e spesso quando un allevatore riesce ad eliminare un difetto nelle generazioni dei suoi cani, capita che ne spunti un altro fino a quel momento nascosto!
Di conseguenza ogni cane avrà dei difetti, senza remissioni di peccati. Ci saranno però cani con difetti leggeri, non gravi e poco visibili (diciamo accettabili) e cani con difetti molto più gravi o troppi.

Per ottenere un cucciolo originale e più tipico possibile, il pedigree ci sarà molto utile. Grazie al pedigree potremmo capire se gli antenati del cucciolo siano stati selezionati o accoppiati a caso. Sappiamo infatti che il pedigree riporta gli antenati del cane. Sicuramente molti di loro saranno ancora in vita e di altri potremmo trovare delle foto. Dal punto di vista visivo potremmo farci un'idea, se quei cani sono dei bei esemplari o se non lo erano affatto (due metri di orecchie o il pelo troppo lungo è chiaramente un indice di scarsa qualità).

In secondo luogo dobbiamo controllare la carriera degli antenati. Questa ricerca è più semplice perché mettendo il codice del pedigree di un cane su un database (per esempio in quello dell'enci), potremmo risalire al pedigree di quel cane (per esempio del papà del cucciolo che vogliamo). Lì saranno riportati: gli esami effettuati, quali e con quali risultati (salute), i titoli vinti nelle gare, i voti, quando e come (tipicità), i suoi figli e altre cosette interessanti. Ora, se su 30 cani che controlliamo (tutti antenati di un cucciolo), abbiamo tanti campioni di bellezza, campioni riproduttori, campioni internazionali, allora avremmo la certezza che il cane ha delle grandi possibilità di risultare tipico. Attenzione però: possibilità, non sicurezza!

Capire se il cane sia tipico o no, non è affatto facile. Specialmente se non abbiamo alcuna esperienza. Lo standard non è facile da interpretare. Possiamo sicuramente controllare il peso e l'altezza del cane, dove i valori sono ben stabiliti, ma ci sarà difficile stabilire la giusta lunghezza delle orecchie o persino capire la differenza tra occhi a mandorla e occhi a palla.

L’unico modo per accertare l’effettiva bellezza del tuo cane è quello di partecipare alle esposizioni canine, quelle ufficiali riconosciute dall’Enci, adatta ai soli cani di razza con pedigree. Nelle esposizioni il cane viene sottoposto al giudizio dei giudici i quali conoscono bene lo standard e lo utilizzano per verificare la tipicità del cane. Il giudice darà un voto al cane e un giudizio scritto dove elencherà i suoi difetti o pregi. In generale prendere un "buono" nelle esposizioni ufficiali è un chiaro invito a non presentarsi più (cane poco tipico). In un altro articolo spiego come funzionano le esposizioni.
Siberian Husky coda corretta
Concludendo: il pedigree accerta che il cane sia originale, ma non per forza tipico. Un cane tipico è quello che più si avvicina allo standard. Un cane tipico è quello prodotto da un'accurata selezione. Se tutti i cani con pedigree fossero anche tipici allora non esisterebbe lo standard e neanche le gare di bellezza.

Approfondimenti:
-Standard del Siberian Husky: la coda.
-Standard del Siberian Husky: viso frontale, primo piano.
-Foto Siberian Husky laterali.
-Foto del Siberian Husky: cuccioli.
-Che significa cuccioli selezionati o Alta Genealogia?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Condividi: