Cerca altre notizie di husky nel web:

lunedì 6 giugno 2011

Standard del Siberian Husky: la coda.

Ho ribadito la difficoltà di interpretare e capire lo standard di razza. Il mio suggerimento è stato quello di partecipare, anche da spettatore, alle sfilate ufficiali dell’Enci così da vedere tanti Siberian Husky al top e farsi un’idea ben precisa su come deve essere quello giusto.
Tuttavia non è semplice. Lo standard è molto confuso e farsi “l’occhio” necessita di tanta esperienza. Per chi non avesse tempo e voglia, spiegherò più o meno in dettaglio alcune cose (se ci riesco anche tutte) dello standard. Partiamo dalla coda del Siberian Husky.

Ho notato che gli husky senza pedigree (molti anche con) presentono dei difetti gravi e i più comuni e palesi sono: il pelo, la coda, gli occhi. Per non parlare poi del fisico che compromette l’intera funzionalità della razza (il traino di una slitta).

I difetti della coda sono facilmente riconoscibili. Lo standard dice:

La coda, detta coda di volpe, è portata a scimitarra: non deve assolutamente essere arrotolata sul dorso o sul fianco.

Questa è una coda di volpe
La scimitarra è una spada ricurva
 Vediamo come deve essere la scimitarra a coda di volpe nel Siberian Husky:
Coda corretta
Coda corretta
Coda corretta in movimento
Qual' la coda sbagliata? Ecco alcuni esempi:
Coda poggiata sul dorso e ripiegata sul fianco
Coda arrotolata sul dorso
Coda che appoggia sul fianco e troppo arrotolata


Ci sarebbero poi delle code poco fornite di pelo oppure incurvate sulla schiena in modo corretto, ma il "pernacchio", cioè la parte terminale della coda, sfiora il dorso. Tale coda i giudizi non valutano sbagliata, ma comunque al limite permesso.

Un'altra parte dello standard, in riferimento alla coda dice:

"è inserita appena sotto la linea dorsale."
Coda corretta

"Una coda abbandonata, lasciata cadere (trailing) è normale quando il cane lavora o è in riposo."
Infatti nelle sfilate è comune vedere Siberian Husky in tale posizione:
Siberian Husky in esposizione Ufficiale (o raduno)

"Il pelo della coda è di media lunghezza ed è approssimativamente della medesima lunghezza nella parte superiore, inferiore e di lato, dall’aspetto di una spazzola rotonda."
Nonostante queste parole ho notato molti Husky (nelle sfilate ufficiali) che non rappresentono proprio una spazzola rotonda in quanto il pelo della coda è spesso più lungo della "media lunghezza" e nella parte inferiore il pelo è più lungo che negli altri lati.
Una coda corretta se pur il pelo inferiore sia leggermente più lungo che ai lati 

Stesso cane di fronte. Una bella coda che "secondo me" si presenta al limite.
Ecco altre code perfettamente presenti (dunque ammesse e corrette) nelle esposizioni:
coda in movimento
Coda incurvata
Coda a riposo
Bene, queste sono le nozioni minime per capire la coda del Siberian Husky. Vuoi sapere perché deve essere ben fornita di pelo e a cosa serve? A riscaldarsi. Il Siberian Husky riesce a sopportate temperature bassissime. Quando dorme nella neve arrotola la coda (proprio come i gatti quando dormono) e portono la parte finale al muso, in modo che il pelo riscaldi l'aria che il cane respira.

6 commenti:

  1. Bellissimo blog, complimenti per la completezza di informazioni e le foto comparative.
    Una domanda sulla coda: quella "virgola" di pelo più scuro che si trova a ca. 1/3 dall'attaccatura sul dorso della coda, è presente in tutti i lupi (lupi selvatici) e in, credo, tutti gli husky, la domanda è o meglio sono 2: ha un nome specifico questa "virgola", e secondo è determinante per lo standard?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è sicuramente determinante per lo standard e confermo che tutti gli husky ce l'hanno. Non so se ha un nome, ho letto tempo fa che si ipotizzasse a riguardo che questa parte emanasse odori dal cane verso il branco. Ma non vorrei dire cavolate :)

      Elimina
    2. Altro che cavolate, mi hai aperto un universo; ho infatti scoperto che la "virgola" si chiama precaudal mark o precaudal gland (o ancora violet gland, vedremo di trovare il corrispettivo in italiano, probabilmente ghiandola precaudale) o meglio la virgola o macchia di pelo scuro copre esattamente la sede di questa ghiandola nella coda che ha una funzione importantissima ovvero secernere una sostanza odorosa all'atto del sollevamento della coda e comunicare così il proprio rango, semplificando. In realtà questa ghiandola non funziona nei cani o meglio non funziona più o non in tutti; si dice che sia stata persa nel corso delle selezioni, mentre è pienamente funzionante nel lupo. Si può verificare la funzionalità con un test di laboratorio, se la ghiandola funziona, il grasso secreto assume una colorazione violetta al microscopio (per questo detta violet gland). Correggetemi se ho scritto cavolate :-)

      Elimina
    3. Altro che cavolate, tocca a me dirlo :P
      Hai trovato esattamente quello che avevo letto io tempo fa!!

      Elimina
  2. cavolo io ne ho visti così tanti con la coda sollevata sul dorso che pensavo che alla fine mi avessero rifilato un brutto incrocio al posto di un husky vero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la maggioranza è sempre quella "sbagliata" :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Condividi: